La Casa dei Piccoli

 

Il progetto “Casa dei Piccoli” si colloca in stretto rapporto con la Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica, luogo di studio, di ricerca e di formazione;svolge le sue iniziative e attività nei locali della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica e si evolve sulle esperienze maturate sul campo e alle riflessioni teorico-cliniche conseguenti.
 
Responsabile e direttrice del progetto è la dott.ssa Nedda Papi che ha colto e sviluppato i semi di questa idea nata dal contatto e dalla conoscenza sia del lavoro sui Toddlers della dott.ssa Inge Pretorius che del progetto Parent-Infant Psychoterapy dell’Anna Freud Centre (AFC) di Londra; anche il modello adottato alla Maison Verte diretta a Parigi dalla dott.ssa Anne-Marie Canù, è stato una importante fonte di ispirazione.
 
Questo progetto non sarebbe potuto nascere senza la preziosa collaborazione della dott.ssa Barbara Didoni e della dott.ssa Rossella Loreta
 
Le attività comprendono, ogni anno, a fine settembre/ottobre, l’organizzazione di un seminario aperto (a titolo gratuito) a genitori, insegnanti, medici, pediatri, pedagogisti ecc su temi cruciali inerenti allo sviluppo emotivo e relazionale dei bambini da 0 a 3/4 anni. I relatori dei seminari annuali sono tradizionalmente psicoanalisti, molti dei quali impegnati nei progetti AFC di Londra e danno un importante contributo di conoscenza sullo sviluppo della ricerca e sulle applicazioni della teoria psicoanalitica nel campo degli interventi, preventivi del disagio psico-emotivo. In particolare la dott.ssa Inge Pretorius, direttrice del progetto Parent/toddlers all’AFC, negli anni è diventata una figura costante di formazione e riferimento. Le sue presentazioni seminariali ispirano la riflessione sulle attività in corso e la conseguente ideazione di nuovi progetti arricchiti e perfezionati dalle duplici fonti della riflessione teorico-clinica sul lavoro svolto e dal contatto con quanto va sviluppandosi nell’ambito teorico-clinico nei centri internazionali di studio e ricerca in campo psicoanalitico.
 

BREVE STORIA DELL’ATTIVITA’ DAL LA FASE SPERIMENTALE ALL’AGOSTO 2015

 

La Casa dei Piccoli è nata in via sperimentale nel marzo 2012 con lo scopo di proporre un’attività a valenza preventiva del disagio psico-emotivo a bambini da 0/3-4 anni accompagnati dai loro genitori, con l’ambizione di diventare anche luogo di esperienza pratica e di formazione supplementare per gli allievi della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica di Ravenna alla fine del corso quadriennale.
Da Marzo a Giugno 2012 già fin dalla prima fase sperimentale del progetto Casa dei Piccoli, sono stati organizzati i locali a disposizione in modo da tenere conto delle esigenze dei bambini da 0 a 3-4 anni e delle loro mamme/papà per incentivare il gioco dei bambini, la spontaneità delle loro interazioni con le figure genitoriali, e la possibilità delle mamme/papà di esporre le loro domande ed eventuali problematicità. Dal lunedì al giovedì dalle 14 alle 17 la dott.ssa Nedda Papi, la dott.ssa Barbara Didoni psicologhe- psicoterapeute e la dott.ssa Rossella Loreta neuropsichiatra infantile, sono state a disposizione per affrontare dubbi, domande, problematiche che venivano poste dai genitori con l’attitudine derivante dalla loro formazione psicoanalitica. L’ingresso si è configurato fin dal principio come libero e a titolo gratuito, senza un appuntamento fissato in anticipo in modo che potessero essere presenti contemporaneamente diverse mamme e bambini.
 

Il 27 ottobre 2012è stato organizzato il primo seminario ufficiale del progetto Casa dei Piccoli, ‘Nati per vivere emotivamente’, tenuto dalla dott.ssa Amanda Jones che è stato seguito nel 2013 da un seminario tenuto dalla dott.ssa Angela Joyce e dal dott. James Rose, nel 2014 da un seminario tenuto dalla dott.ssa Inge Pretorius che il 26.09.2015 in una nuova occasione seminariale si occuperà di”I Primi Tre Anni di Vita e le Basi Costitutive dell’Autostima”.

 

Nel corso degli anni e sulla base dell’esperienza e delle esigenze emerse, mantenendo invariati sia la postura psicoanalitica sia gli obiettivi di partenza, il programma di base è stato integrato con la costituzione di un gruppo stabile di mamme/genitori di bimbi da 0 a 3-4 anni che s’incontra ogni giovedì dalle 16,15 alle 17,45 e dalla possibilità di effettuare, in base alle esigenze rilevate, consulenza individuale di coppie madre-bambino.

Sono stati organizzati inoltre incontri domenicali presentati cosi: “Mentre i genitori si confronteranno con lo staff della Casa dei Piccoli sulla vita emotiva e relazionale dei loro bambini, i bimbi saranno intrattenuti con “Piccoli Giochi” teatrali sulla percezione dello spazio e sulla dinamica del suono usando materiali naturali con la “Compagnia Drammatico Vegetale”.
 
Il 5 novembre 2015 la dott.ssa Nedda Papi ha presentato il progetto Casa dei Piccoli a Londra presso l’A F C di Londra in occasione del 14th International Toddler Symposium
 

 


 
 
Poiché il progetto di prevenzione del disagio psico-emotivo fin dalla prima infanzia Casa dei Piccoli è stato molto apprezzato, alcuni colleghi hanno chiesto di fondare altre Case dei Piccoli e di avere l’Istituto “Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica” come riferimento teorico-clinico. Perciò il logo è stato registrato alla Camera di Commercio di Ravenna ed è stata codificato il seguente un impegno da sottoscrivere per far parte del progetto “Casa dei Piccoli” e utilizzare il logo distintivo dell’attività che tocca i seguenti punti:
  1. Impegno a iscriversi come soci sostenitori dell’Associazione per lo Sviluppo della Psicoterapia Psicoanalitica
  2. Impegnarsi a lavorare secondo le linee guida e l’orientamento teorico-clinico dell’Istituto “ Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica”
  3. Partecipare ad almeno 3 supervisioni annuali tenute dalla dott.ssa Nedda Papi e dalla dott.ssa Barbara Didoni
Nel 2018 sono state attive, oltre alla Casa dei Piccoli di Ravenna, quelle di Pesaro, Mantova, Trieste che negli ultimi anni via via hanno sottoscritto l’impegno di perseguire scopi di prevenzione del disagio psico-emotivo fin dalla prima infanzia e di lavorare secondo le linee guida e l’orientamento teorico-clinico dell’Istituto “Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica”.

 
A Ravenna dal 2016 a oggi (gennaio 2019), sono proseguiti gli incontri di gruppi mamme/genitori bambini da 0 a 3/4 anni, i contatti con i pediatri e le istituzioni locali e associative interessate alla tutela della prima infanzia e per il 2019 si prevede di continuare col medesimo orientamento